Menu Principale

per acquistare scrivi a
info@stefanovietina.it

15,00 euro
16,00 euro
15,00 euro
12,00 euro
anche in eBook a €4,99
10,00 euro
anche in eBook a €4,99



I libri che ho pubblicato





Seguitemi anche  su

dolomitichannel---------Arco News---

PostHeaderIcon News

 

Vai all'anteprima

dei miei articoli

pubblicati

 

 

2012 2013 2014 2015 2016 2017 2018

PostHeaderIcon Trent'anni fa, il Papa in Cadore

Il ricordo e l'emozione. A 30 anni dalle prime vacanze di Papa Giovanni Paolo II in Comelico e Cadore

Un libro di Stefano Vietina (Padova, Arco Edizioni, 176 pagine, euro 15,00)



Trenta anni fa c'era un Papa in Cadore: Giovanni Paolo II, un Papa che ha fatto la storia. Basti pensare a quanto ha contribuito alla caduta del Muro di Berlino ed alla fine della contrapposizione in blocchi che, dal secondo dopo guerra, aveva diviso in due il pianeta e dato il via alla Guerra Fredda. E fu anche il Papa che portò sulla ribalta internazionale il Cadore, il Comelico e le vette Dolomitiche che definiscono queste stupende valli, decidendo di trascorrervi le sue vacanze. Karol Wojtyla, Giovanni Paolo II, oggi Santo, arrivò per la prima volta a Lorenzago l'8 luglio del 1987 e vi rimase fino al 14. Per poi tornarvi altre cinque volte, fino al 1998.

Share

Leggi tutto...

 

PostHeaderIcon Gelateria Gianni Padova: un successo

Gelateria Gianni Padova fra le prime 10 in Italia secondo il Gastronauta.it

Padova, 25 luglio 2017 - “E' un gioco ed abbiamo partecipato molto volentieri. Essere stati indicati, poi, come una fra le migliori dieci gelaterie d'Italia ci fa molto piacere e ci riempie di orgoglio. Vuol dire che i nostri amici apprezzano non solo il nostro gelato artigianale, ma anche il nostro servizio”.

Un bel successo per il mio amico Erion, che avevo intervistato per Il Mattino di Padova qualche mese prima:

Share

Leggi tutto...

 

PostHeaderIcon Intervista a Roberto Zanella

L'eterna giovinezza della radio

Dalla balera alle frequenze radiofoniche, dal juke-box al web, Roberto Zanella vive letteralmente di musica, da sempre. Con la passione dell'innovatore e la sagacia dell'imprenditore. Tanto da essere oggi titolare di un piccolo impero radiofonico che copre tutto il Veneto e parti significative del Friuli, della Lombardia e dell'Emilia Romagna con i marchi, riconoscibilissimi ormai, di Radio Birikina, Radio Bellla&Monella, Radio Piterpan, Radio SorRriso, Radio Marilù, Radio Gelosa. E con la sua Klasse-Uno organizza eventi musicali di grande successo come il FestivalShow, con serate estive nelle più belle piazze di Veneto e Friuli.

Share

Leggi tutto...

 

PostHeaderIcon Fusione Luxottica-Essilor: io la vedo così

Il sole e i satelliti
Come cambia il mondo dell'occhiale con la mossa di Leonardo Del Vecchio.

L'accordo fra Luxottica ed Essilor, annunciato il 16 gennaio 2017, spiazza il mercato dell'occhiale e impone qualche riflessione. E' la ragione per cui nei primi commenti di concorrenti, associazioni di categoria, ottici, traspare tanta reticenza, al di là dei complimenti di prammatica.

Leonardo Del Vecchio gioca la sua carta e lo fa da una posizione di forza che si è saputo conquistare con molta determinazione ed altrettante qualità, anche umane, che tutti gli riconoscono. E ora? Se Luxottica già ieri faceva parte di un altro pianeta, oggi si è ancor più allontanata dalla terra e veleggia, irraggiungibile, nella galassia. Nessun'altra azienda del settore le può essere lontanamente paragonata: né quelle familiari che esordirono grosso modo nello stesso periodo ed hanno saputo conquistare un loro spazio, ma non sembrano avere altrettanta chiarezza sul loro futuro; né quelle pian piano cadute in mano ai fondi di private equity, più abituati a ragionare sui tabulati fitti di numeri della finanza che non sulla quotidiana realtà della fabbrica. Nel mercato dell'occhiale, insomma, tutti sanno di essere satelliti al cospetto del sole (leggi Luxottica), che può decidere se scaldarli o bruciarli. E qui siamo solo nel settore di chi produce occhiali. Altra grande incognita riguarda, infatti, il mondo dei produttori di lenti e quello degli ottici. Che fine faranno i primi? E che impatto avrà questa operazione su chi è a contatto con l'utente finale?

Share

Leggi tutto...

 
Notice