per acquistare scrivi a
info@stefanovietina.it

15,00 euro
12,00 euro
10,00 euro
anche in eBook a €4,99



I libri che ho pubblicato





Seguitemi anche  su

dolomitichannel---------Arco News---

PostHeaderIcon News

Vai all'anteprima
degli articoli
pubblicati
2012 2013 2014 2015 2016 2017

PostHeaderIcon Fusione Luxottica-Essilor: io la vedo così

Il sole e i satelliti
Come cambia il mondo dell'occhiale con la mossa di Leonardo Del Vecchio.

L'accordo fra Luxottica ed Essilor, annunciato il 16 gennaio 2017, spiazza il mercato dell'occhiale e impone qualche riflessione. E' la ragione per cui nei primi commenti di concorrenti, associazioni di categoria, ottici, traspare tanta reticenza, al di là dei complimenti di prammatica.

Leonardo Del Vecchio gioca la sua carta e lo fa da una posizione di forza che si è saputo conquistare con molta determinazione ed altrettante qualità, anche umane, che tutti gli riconoscono. E ora? Se Luxottica già ieri faceva parte di un altro pianeta, oggi si è ancor più allontanata dalla terra e veleggia, irraggiungibile, nella galassia. Nessun'altra azienda del settore le può essere lontanamente paragonata: né quelle familiari che esordirono grosso modo nello stesso periodo ed hanno saputo conquistare un loro spazio, ma non sembrano avere altrettanta chiarezza sul loro futuro; né quelle pian piano cadute in mano ai fondi di private equity, più abituati a ragionare sui tabulati fitti di numeri della finanza che non sulla quotidiana realtà della fabbrica. Nel mercato dell'occhiale, insomma, tutti sanno di essere satelliti al cospetto del sole (leggi Luxottica), che può decidere se scaldarli o bruciarli. E qui siamo solo nel settore di chi produce occhiali. Altra grande incognita riguarda, infatti, il mondo dei produttori di lenti e quello degli ottici. Che fine faranno i primi? E che impatto avrà questa operazione su chi è a contatto con l'utente finale?

Share

Leggi tutto...

 

PostHeaderIcon Noleggio sci Costantino: 40anni d'attività

Il noleggio sci "Costantino" a Padola, in Comelico Superiore, festeggia 40 anni di attività. Un bel traguardo per il fondatore, Costantino Dell'Osta, maestro di sci e guida alpina, e per la sua famiglia. Ecco l'intervista che gli ho fatto per il Corriere delle Alpi.


Si apre venerdì (23 dicembre) una stagione sciistica molto particolare per Costantino Dell'Osta di Padola, la quarantesima da quando ha aperto il suo noleggio sci. Tutto è pronto per la consegna (iniziata per la verità già da qualche giorno, perché la voglia di neve è tanta) di sci, scarponi, slittini, bob, caschi, tavole da snowboard, ciaspe e, da quest'anno, anche materiale per lo sci-alpinismo. Un traguardo importante, da festeggiare, anche se Costantino è già tutto proiettato al futuro, in trepida attesa cioè del completamento di quel collegamento fra Comelico e Pusteria che consentirà di andare da Versciaco, nel Comune di San Candido, fino a Padola sci ai piedi.

“Per noi si tratta di un appuntamento fondamentale per rilanciare il nostro paese, che ha una bella tradizione nello sci, sia da discesa che di fondo, e che con il collegamento con la Pusteria potrà avere una marcia in più. Già lo si è visto in questi ultimi anni con tanti nuovi turisti, anche stranieri, che sono venuti a conoscere Padola grazie al collegamento garantito dallo skibus”.

Share

Leggi tutto...

 

PostHeaderIcon Al Megawatt di Padova

Sabato 12 novembre 2016 al Palageox ho moderato il dibattito fra esponenti del mondo economico e sociale nella tappa padovana di Megawatt, il format per il lancio di un nuovo centrodestra liberalpopolare, con la partecipazione di Stefano Parisi.

Ecco il momento in cui lo accolgo sul palco per il suo intervento finale

 

Share

 

PostHeaderIcon Al Motorshow di Bologna la Supercar di Giorgio Pirolo

Insieme ai più grandi marchi automobilistici, sarà presente al MotorShow di Bologna, dal 3 all'11 dicembre prossimi, anche la supercar di Giorgio Pirolo, che ho intervistato per il Corriere delle Alpi.

 

Share

 

PostHeaderIcon Sciare con i social network: la recensione di Francesco Jori

"Non è mai troppo presto. Se volete arrivare carburati a dovere per la stagione invernale sulle piste di sci, meglio prendersi avanti e ripassare per bene l’attrezzatura. Includendo, tra sci e scarponi, tute e guanti, un accessorio certo non indispensabile ma di comprovata utilità: una guida all’amplissimo carosello del Dolomiti Superski che Stefano Vietina ha appena sfornato con Tiziana Fattor, e che l’autore ha avuto l’avvertenza di confezionare in formato tascabile, in modo da poter essere “tenuto addosso” e consultato al bisogno. Con in più un’idea decisamente innovativa: sciare con i social network, come segnala il libro fin dal titolo. Spiegata dal sottotitolo: “40 anni di discese sulle Dolomiti e lo sviluppo sul web”.

Share

Leggi tutto...

 

PostHeaderIcon A Cortina, il 12 agosto, presento il mio libro Sciare con i social network

Ci sarà anche Gustav Thoeni alla prima presentazione del mio ultimo libro "Sciare con i social network", scritto assieme a Tiziana Fattor. L'appuntamento è il 12 agosto alle 18.00 al Miramonti Majestic GH***** a Cortina d'Ampezzo. Il libro racconta la storia del Dolomitisuperski e il suo sviluppo anche grazie al web, oltre all'intervista esclusiva al grande campione.

160 pagine, 15 euro, edizioni Arco - Strategie di comunicazione. Se vuoi acquistarlo scrivimi a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. oppure Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Share

 

PostHeaderIcon Frangivento Asfanè al Salone di Torino

Debutto al Salone di Torino per la supercar di Giorgio Pirolo, che è stata accolta come una vera star: è la nuova Frangivento Asfané, l'auto disegnata dal bellunese Giorgio Pirolo. Presentata mercoledì (8 giugno 2016) al Salone dell'Auto di Torino Parco Valentino, sta destando molta attenzione, curiosità, ammirazione. Ecco cosa mi ha raccontato il suo disegnatore.

“Giudizi veramente lusinghieri – spiega Pirolo – c'è chi addirittura l'ha definita un'opera d'arte. Ma per noi è molto importante il progetto, aver dimostrato di potercela fare, aver dato vita ad un concept molto innovativo, tecnologicamente avanzato, ma soprattutto frutto dell'esperienza di tanti artigiani italiani del distretto dell'automobile. Un concept che non rimarrà sulla carta, ma ben presto metteremo su strada.”

Share

Leggi tutto...

 

PostHeaderIcon Il falegname dei Vip, da Belluno a New York

La mia intervista ad un artigiano del legno che si è fatto apprezzare in tutto il mondo.

Un paio di anni fa fermarono il traffico sulla Quinta Strada a New York per consegnare ai piani alti (facendolo entrare dalla finestra perché dalla porta non ci passava) un suo grande tavolo in legno. Giuseppe D'Incà, titolare dell'omonima falegnameria di Castion, lo ricorda divertito, anche per sottolineare che fu molto meno complicato, per quanto riguardava i permessi, di quello che accade in un normale centro storico italiano, come Belluno, Treviso o Padova. Ma anche a Cortina, dove lavora da anni, sempre per clienti di cui assolutamente non vuol fare il nome, ma che sono imprenditori che rappresentano la crema della crema del Nordest. Anche a New York, infatti, il committente era un facoltoso imprenditore trevigiano con appartamento da arredare.

Share

Leggi tutto...

 
Notice