Menu Principale

per acquistare scrivi a
info@stefanovietina.it

15,00 euro
16,00 euro
15,00 euro
12,00 euro
anche in eBook a €4,99
10,00 euro
anche in eBook a €4,99



I libri che ho pubblicato





Seguitemi anche  su

dolomitichannel---------Arco News---

PostHeaderIcon News

 

Vai all'anteprima

dei miei articoli

pubblicati

 

 

2012 2013 2014 2015 2016 2017 2018

PostHeaderIcon Biathlon al Parco Medola, in Cadore

In foto: Lisa Vittozzi con Pierino Fontana

 

C'é ancora tempo, per chi lo desideri, per provare l'emozione di sparare con una carabina ad aria compressa da biathlon. Un'esperienza che si può realizzare ogni domenica mattina, dalle ore 9:00 alle 12:00, presso il Parco Medola a Santo Stefano di Cadore.

“Da due anni – spiega Pierino Fontana dell'U.S. Val Padola – abbiamo inaugurato questo centro dedicato al biathlon, uno sport che sta vivendo una stagione di grande notorietà, anche grazie ai successi della nostra campionessa Lisa Vittozzi.”

Ma quali sono le caratteristiche che fanno avvicinare tanti giovani a questo sport?

“Il biathlon unisce alla prestazione dello sci di fondo, quindi allenamento all'aria aperta, possibilità di mantenersi in forma, sforzo prolungato, alla calma ed alla precisione che servono per il tiro con la carabina.”

Quanto sono i ragazzi che si allenano con voi?

“Attualmente una quindicina, dai 10 ai 14 anni.”

L'età giusta per iniziare?

“Direi non prima dei dieci anni, anche perché è necessario sapere tenere in mano una carabina ad aria compressa del peso di tre chilogrammi, con il calcio in legno.”

E dopo?

“Chi prosegue nell'attività passa a sparare a distanza di 50 metri con carabina calibro 22.”

Perché avete deciso di far provare questo sport anche ai turisti?

“Da quando abbiamo aperto il nostro centro, nel settembre 2017, la curiosità è stata tanta, anche perché il Parco Medola è molto frequentato dai turisti. Quindi ci è sembrato interessante offrire loro questa opportunità.”

Quanta gente è venuta fino ad oggi?

“Ogni domenica abbiamo avuto una decina di persone.”

Pierino Fontana, classe 1964, è un ex atleta del fondo, che ha gareggiato anche a livello nazionale ai tempi del grillo Maurilio De Zolt. E' maestro di sci, nonché istruttore di biathlon ed attualmente responsabile regionale della Fisi del Veneto per questa disciplina.

Quando iniziano le gare dei vostri ragazzi?

“Abbiamo gare sia estive che ovviamente invernali. Nei giorni scorsi siamo stati a Asiago per il Biathlon Challenge, che per sette anni si è tenuto a Sappada. Il nostro è uno sport che appassiona, proprio perché sposa le capacità fisiche a quelle della concentrazione, con movimenti particolari rispetto al solo sci. Ci vogliono capacità mentali, concentrazione, freddezza, saper fare le cose giuste al momento giusto. Ovviamente anche in caso di imprevisti, come una bella nevicata o il vento improvviso che può incidere sul tiro. L'incertezza del risultato fino all'ultimo rende questo sport molto spettacolare.”

Quanto è importante la presenza di una campionessa come la Vittozzi?

“Lisa è giovane, ha fatto risultati grandissimi, mai raggiunti prima da un'atleta italiana, è molto seria e quindi per i giovani è un ottimo esempio, un traino per tutto il movimento.”

E per quanto riguarda questo centro del Parco Medola?

“E' molto importante. Ora speriamo che possa essere completato con una piattaforma fissa che ci consenta di sparare in un'area protetta; ed anche con una palizzata che metta in sicurezza tutto il perimetro esterno al poligono. Inoltre qualche supporto statico ci consentirebbe di non dover ogni volta traslocare il materiale.”

Per chi desidera avvicinarsi a questo sport, informazioni e prenotazioni sono possibili anche telefonicamente (ore serali) ai numeri 348.99.13.640 o 348.604.72.61.

Share

Ultimo aggiornamento (Domenica 01 Settembre 2019 20:14)

 
Notice