per acquistare scrivi a
info@stefanovietina.it
16,00 euro
15,00 euro
12,00 euro
10,00 euro
anche in eBook a €4,99



I libri che ho pubblicato





Seguitemi anche  su

dolomitichannel---------Arco News---

PostHeaderIcon News

Vai all'anteprima
degli articoli
pubblicati
2012 2013 2014 2015 2016 2017

PostHeaderIcon Fusione Luxottica-Essilor: io la vedo così

Il sole e i satelliti
Come cambia il mondo dell'occhiale con la mossa di Leonardo Del Vecchio.

L'accordo fra Luxottica ed Essilor, annunciato il 16 gennaio 2017, spiazza il mercato dell'occhiale e impone qualche riflessione. E' la ragione per cui nei primi commenti di concorrenti, associazioni di categoria, ottici, traspare tanta reticenza, al di là dei complimenti di prammatica.

Leonardo Del Vecchio gioca la sua carta e lo fa da una posizione di forza che si è saputo conquistare con molta determinazione ed altrettante qualità, anche umane, che tutti gli riconoscono. E ora? Se Luxottica già ieri faceva parte di un altro pianeta, oggi si è ancor più allontanata dalla terra e veleggia, irraggiungibile, nella galassia. Nessun'altra azienda del settore le può essere lontanamente paragonata: né quelle familiari che esordirono grosso modo nello stesso periodo ed hanno saputo conquistare un loro spazio, ma non sembrano avere altrettanta chiarezza sul loro futuro; né quelle pian piano cadute in mano ai fondi di private equity, più abituati a ragionare sui tabulati fitti di numeri della finanza che non sulla quotidiana realtà della fabbrica. Nel mercato dell'occhiale, insomma, tutti sanno di essere satelliti al cospetto del sole (leggi Luxottica), che può decidere se scaldarli o bruciarli. E qui siamo solo nel settore di chi produce occhiali. Altra grande incognita riguarda, infatti, il mondo dei produttori di lenti e quello degli ottici. Che fine faranno i primi? E che impatto avrà questa operazione su chi è a contatto con l'utente finale?

Anche nel mondo dell'occhiale, in un mercato globalizzato, la logistica vince sul prodotto. Inutile avere un ottimo occhiale, se non sai come farlo arrivare al pubblico. Non è un caso se il grande successo di Luxottica deriva dalle decisione lungimirante di acquistare e gestire direttamente grandi catene di negozi nel mondo. Domani i negozi di ottica potranno proporre un “pacchetto” montature-lenti proveniente da un unico produttore, a prezzi probabilmente più convenienti di altri. Una sorta di “monopolio” del mercato, che avrà sicuramente i suoi benefici sul cliente finale, probabilmente meno sugli altri produttori di lenti e sul punto vendita, che vedrà contrarsi i suoi margini. E questo “monopolio” che impatto avrà sulla ricerca e sull'innovazione, che sono frutto della concorrenza? Per tutto questo, lo scacco matto di Leonardo Del Vecchio, che recupera un progetto di cui si parlava già da qualche anno, ma che ora ha deciso di guidare in prima persona, lascia i più attoniti, in attesa di verificarne gli effetti concreti in un settore che in Italia, ma soprattutto a Belluno, conta davvero molto.

17 gennaio 2017

Share

 
Notice